Pineta San Vitale e Pialassa Baiona: due percorsi

Due percorsi nella Pineta di S.Vitale e nella Pialassa Baiona.

Gli itinerari sono collegababili e complessivamente la lunghezza del percorso diventa di circa dieci chilometri.

I due percorsi proposti sono tra quelli pubblicati in “VERDEGGIARE. Passo dopo passo, alla scoperta della natura nel Parco del Delta del Po e lungo la Vena del Gesso” (edito a cura della Provincia di Ravenna, settembre 1996).
Si consiglia di effettuare l’eventuale collegamento tra i due percorsi all’altezza dei capanni Mingozzi.
Eventualmente nella pineta di S.Vitale e’ possibile percorrere altre carraie, indicate nelle relative cartine.

I percorsi non richiedono particolare attenzioni, se non per quanto riguarda la possibilità di forare a causa del “tribolo” che produce frutti spinosi acuminati e perforanti.
Si consiglia pertanto di avere camere d’aria di ricambio.
E’ possibile, cliccando qui, consultare una mappa su come raggiungere la zona della pineta di S.Vitale.

Per ulteriori informazioni ci si puo’ rivolgere al
Centro Informazioni e visita Ca’ vecchia del Parco regionale del Delta del Po.
Pineta S.Vitale. S.S. 309 Romea. Via del Fossatone
Tel. 0544/446866
aperto dal 16 giugno al 15 settembre dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 e nelle rimanenti stagioni dalle 10.00 alle 16.00.

E’ possibile noleggiare biciclette presso il chiosco della Coop S.Vitale in piazza Farini (presso la stazione FS) a Ravenna, tel. 054437031. Il punto di noleggio e’ chiuso nei giorni festivi.
Il noleggio delle biciclette presso la stazione ferroviaria e’ un modo interessante per organizzare una escursione con il tipo treno+bici.

Pineta San Vitale
La pineta San Vitale, zona Fossatone con indicazioni del percorso

Percorso ad anello, interno alla Pineta San Vitale, zona Fossatone
Lunghezza: circa 3 km.
Itinerario
Si raggiunge la pineta San Vitale da Ravenna percorrendo una decina di chilometri sulla statale 309 Romea, in direzione nord. Giunti presso lo Scolo Fossatone si può parcheggiare il proprio mezzo (se siete arrivati in bicicletta dalla stazione ferroviaria potete proseguire…) subito a sinistra, nell’ombroso pracheggio dell’oasi di Punte Alberete o a destra percorrendo via del Fossatone e raggiungendo il parcheggio pinetale, che si apre proprio a ridosso della portella per la Ca’ Vecia.
Dalla portella per Ca’ Vecia si prende la direzione nord – est fino a Ca’ Vecia e Pirotolo, poi si prosegue a sud – est fino alla Pialassa Baiona.
Si prosegue in direzione ovest fino alla Buca del Cavedone lungo il Fossatone, che si attraversa sul ponticello per giungere all’Oratorio Madonna del Pino.
Si prosegue, sempre ad ovest, sul lato sinistro del Fossatone fino al ponte (carrabile), e ci si avvia a nord fino alla Ca’ Vecia, tornando poi indietro alla portella.

Emergenze naturalistiche
Bosco igrofilo nel tratto iniziale (fino al Pirotolo), poi più termofilo (pineta vera e propria).
Scorcio paesistico molto suggestivo sulla laguna (Pialassa Baiona) e dalla Buca del Cavedone, con facilità di osservazione dell’avifauna palustre nei mesi di caccia chiusa.
Pineta e pineta – parco, con alberi anche monumentali e rado per sottobosco alla Ca’ Vecia.
Scorci palustri dai ponti sullo Scolo Fossatone.

Emergenze storico – culturali
La Ca’ Vecia è una delle antiche “case delle aie” in cui si ammassavano le pigne in attesa di estrarne i pinoli (attribuita all’architetto Morigia).
L’Oratorio Madonna del Pino è una minuscola chiesetta immersa nella natura, luogo tradizionale di matrimoni per i ravennati amanti della pineta.

Servizi
Centro di informazione ambientale alla Ca’ Vecia, con possibilità di proiezioni di diapositive.
Servizi igienici, sosta e pic-nic (piazzole per barbecue, fontana).

Note
Percorso sempre fruibile, anche quando vige il divieto di accesso alla pineta (dalla seconda domenica di maggio alla seconda domenica di ottobre, per pericolo di incendi).
Si raccomanda di non lasciare il sentiero, specie nel periodo di nidificazione (maggio).

Pialassa Baiona
Il percorso attorno alla Pialassa Baiona

Percorso misto, ad anello, attorno al Chiaro del Comune (Pialassa)
Lunghezza: circa 6,5 km.
Itinerario
Si inizia il percorso dal parcheggio presso l’argine destro del Lamone (Ca’ Pioppa) verso via delle Valli, e a sud fino al ponte sul Taglio della Baiona. Di qui si prosegue ad est lungo l’argine destro canale Taglio, sino alla Pialassa e all’estremità nord-est del Chiaro del Comune.
Si percorre in direzione sud, per circa 2,5 Km., l’argine del Canale Baiona, e poi ad ovest , il bordo meridionale del Chiaro del Comune.
Raggiunta la pineta, si risale verso nord per circa 2,5 Km., fino all’argine del taglio e si ritorna al parcheggio.

Emergenze naturalistiche
Ambienti vallivi e pinetali di grande respiro, con scorci paesistici notevoli. Presenza di avifauna palustre, con numerose specie e talora molti esemplari, nel Chiaro del Comune e nell’attigua Pialassa. Bosco termofilo, con grandi esemplari di Pino marittimo e ricco sottobosco nel tratto pinetale (Biancospini, Prugnoli, Evonimi, Agazzini, Ligustri, ecc.). Presenza di cavalli allo stato semibrado.

Emergenze storico – culturali
Lo stradello pinetale che segna il confine tra Pineta S. Vitale e Baiona, in direzione nord – sud, segue all’incirca la linea di costa del 1700, quando la Pialassa era un seno marino aperto. L’argine del canale Baiona è stato ricostruito e reso transitabile da pochi anni: serve a mantenere dolci le acque del Chiaro del Comune, diversificando l’ambiente e la fauna.

Servizi
Ampio parcheggio presso l’argine destro del Lamone, anche per caravan e camper.

Note
Attenzione: il percorso in pineta richiede pneumatici a tenuta di “Tribolo”, che produce frutti spinosi acuminati e perforanti.
Attenzione anche ai cavalli.
Sconsigliato in periodo di caccia aperta (ottobre – febbraio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: