Nei meandri del fiume Ronco

Il percorso meandri del Fiume Ronco
Il percorso lungo i meandri del Fiume Ronco come registrato dall’app Sport tracker

Il percorso ad anello misura complessivamente 12 chilometri, totalmente su sentieri e strade non asfaltate tranne il passaggio sul ponte del fiume Ronco lungo la via Emilia.

Come punto di partenza si consiglia la zona di Roncolido, raggiungibile voltando nella strada a destra subito dopo la rotonda di viale Roma che incrocia il viale Bidente. Il primo tratto del percorso, ovvero circa sei chilometri fino alla parte in cui dopo aver attraversato il fiume Ronco su un ponte si rientra lungo l’argine destro, è parte del cammino della Via Romea Germanica (tappa Forlì Cusercoli) per cui è ben segnalato. Entrati nel parco di Roncolido si può salire sull’argine alla fine del parco stesso e poi si prosegue lungo l’argine per circa tre chilometri. Sulla destra si potranno notare, nascosti tra la boscaglia, prima un laghetto recintato per la pesca sportiva, poi il lago di Calafoma e poi il laghetto del campo di golf di cui in precedenza si è passato a lato di una parte del percorso. Si supera un piccolo tratto su diga e poi il percorso prosegue su sentiero. Si prosegue fino ad un brevissimo tratto in salita e poi si prende il sentiero sulla sinistra che ha un breve tratto in discesa. Si prosegue lungo il sentiero per altri cinquecento metri fino a quando si imbocca, attraverso uno stretto passaggio, una strada non asfaltata piuttosto larga.

Alla sinistra della strada si noterà un ponte che passa sopra al fiume Ronco. Si attraversa il ponte e si inizia il ritorno lungo l’argine destro. Proseguire lungo la strada non asfaltata, voltando a sinistra e attraversando la zona delle cave di Magliano. Si prosegue lungo il sentiero sempre ben evidente e segnalato. Con una svolta a destra il sentiero passerà all’argine del canale Ausa che si può superare grazie ad un ponticello dopo un centinaio di metri. Riprendere dopo il ponte il sentiero sulla destra lungo l’argine proseguire sempre su sentiero che segue il percorso del fiume sempre ben evidente. Nel tratto finale si consiglia di percorrere il sentiero lungo l’argine leggermente elevato e più facilmente individuabile. SI prosegue fino alla via Emilia che si raggiunge facendo un ultimo tratto di sentiero che costeggia a sinistra una casa e poi si attraversa a sinistra il ponte sul fiume Ronco che ha un marciapiede carreggiabile. Dopo aver attraversato il ponte è agevole e breve il rientro al parcheggio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: